A Tiriolo la presentazione del libro “Il bambino irraggiungibile” a cura della Consolidal

Sarà presentato a Tiriolo (CZ), nella Casa della cultura, domenica 26 maggio, il libro di Manuel Sirianni, “Il bambino irraggiungibile” edizioni Bompiani. Ad organizzare l’evento è stata la sempre attiva Sezione Consolidal di Tiriolo, in collaborazione con l’Associazione Teura e la Pro Loco Terra dei Feaci.

Il bambino irraggiungibile è la prima opera di Manuel Sirianni, un bambino autistico, colpito da questa brutta malattia da quando aveva diciotto mesi, le sue prime parole se ne vanno e la sua vita cambia improvvisamente. La malattia lo chiude nel silenzio ma non nell’isolamento; infatti, dopo un lungo percorso di grande difficoltà per lui e la sua famiglia, Manuel a nove anni comincia a comunicare col mondo attraverso la tastiera di un computer e scopre che la scrittura è la sua dimensione di libertà.

In questo libro è lui a raccontare la storia della sua vita, cedendo spazio alla voce della madre solo per il tempo della primissima infanzia. Manuel si narra come un naufrago tornato da un lungo esilio o un memorialista antico, inventando parole o scegliendone di inconsuete, senza vincoli o reti eppure con una forma compiuta e consapevole: perché scrivere è la sua singolare, originalissima capacità di espressione, ciò che lo fa ”sempre meno marziano e un po’ più ospite del mondo”.

Siamo tutti, come dice Manuel, ”presi da timore di autismo”: sappiamo che è spesso sinonimo di genialità ma di fatto ci sconcerta, come tutto ciò che non conosciamo. Eppure ”i non verbali non sono minerali, fossili o similari ma hanno anima e pensiero rapido, il che li rende ultrasensibili alle assurdità del mondo”.

E’ un libro in grado di far scoppiare lacrime ai lettori ma che insegna a coltivare la speranza e dare importanza alle piccole cose. Con questo libro Manuel non intende rattristare le persone ma stimolare il loro pensiero positivo per avere la forza di alzarsi dopo ogni caduta perché la vita è sempre degna di essere vissuta.

Insomma un libro da leggere e su cui meditare e riflettere e sarà importante partecipare alla sua presentazione perché si potranno avere informazioni su come meglio capire l’opera di Manuel.

I lavori saranno introdotti e coordinati da Angelo Colacino, presidente della Sezione di Tiriolo della Consolidal. Interverranno: la mamma di Manuel, Oceania Paone, Riccardo Alcaro, logopedista, Tonia Brancia, docente, Paolo Rosi, docente e lo stesso Manuel con una video presentazione. Insomma, un appuntamento da non perdere che ci darà tante emozioni e ci arricchirà il nostro spirito.  L.B.

Commenti Facebook