E’ morto John Peter Sloan, l’attore e comico insegnante d’inglese più famoso d’Italia

Ci lascia, improvvisamente, John Peter Sloan, aveva solo 51 anni. Era diventato, con giusto merito, il maestro d’inglese più famoso d’Italia grazie al suo metodo innovativo di usare l’ironia, la comicità nell’insegnamento.

Si è spento in Sicilia, a Menfi, dove viveva dal 2016, da quando aveva scelto di trasferirsi nell’isola per aprire la Sloan scuola di inglese, un luogo in cui si rivolgeva a tutti, dai bambini e fino agli insegnanti.

 La notizia è stata data su Facebook dagli attori Herbert Pacton e Maurizio Colombi che con lui avevano condiviso il palco. “Un grande cantante, un creatore, un attore, un comico, un insegnante unico, una persona difficile e discutibile fra le più intelligenti che abbia mai conosciuto ma soprattutto un grande amico che adesso mi manca molto”, ha scritto Colombi.

Di padre irlandese e madre inglese, a 16 anni lascia Birmingham e viaggia per l’Europa come cantante e chitarrista. Nel 1990 approda in Italia, s’innamora del paese a forma di stivale e non lo lascia più.

Nel 2007 diventa noto al pubblico milanese per alcuni spettacoli educativi in lingua inglese portati in scena allo Zelig.

Sul piccolo schermo dal 2007, in veste di comico, opinionista, inviato ha partecipato a diverse trasmissioni come “Verissimo”, “Amici”, “Geppi Hour”, “Glob – L’osceno del villaggio”, “Report” (intervistava i passanti, testando il loro inglese in modo divertente e irriverente), “Quelli che il calcio” (come tifoso del Napoli).

Soltanto tre giorni fa, John Peter Sloan postava sui social immagini che lo ritraevano al mare o in studio di registrazione per nuovi cicli di corsi di inglese.

Commenti Facebook