Enoturismo, le novità legislative e fiscali illustrate in un convegno a Montalto Uffugo (CS) organizzato da Coldiretti Calabria

Novità in materia di enoturismo. Il Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo ha emanato le linee guida che regolano le attività di conoscenza del vino espletate nel luogo di produzione. L’attività delle aziende vitivinicole diventa attività connessa e per accogliere in vigna e in cantina gli enoturisti basterà presentare al Comune la Scia (Segnalazione certificata di inizio attività). Le imprese potranno far degustare e vendere il proprio vino in abbinamento ad alimenti tipici locali ‘freddi’.  Accogliere enoturisti sarà adesso più semplice tutto l’anno.

Per illustrare le novità di questa importante regolamentazione che crea notevoli opportunità di sviluppo per il territorio e per le imprese agricole, Coldiretti Calabria e la Fondazione Campagna Amica hanno organizzato un seminario/convegno che si terrà giovedì 20 giugno p.v. a partire dalle 16,30 nell’Agriturismo Villa Santa Caterina –Via Carigliato,76 a Montalto Uffugo (CS). Interverranno tra gli altri Klaus Algieri Presidente della Camera di Commercio di Cosenza, Gennaro Convertini Presidente Enoteca Regionale, Laura Barbieri Presidente Fipe-Confcommercio Cs, Demetrio Stancati Presidente Consorzio Dop Terre di Cosenza, Vito Senatore imprenditore vitivinicolo di Cirò e Franco Aceto Presidente Coldiretti Calabria. Le relazioni saranno tenute da  esperti legali e fiscali della Confederazione Nazionale Coldiretti.

I lavori saranno moderati da Attilio Salerno, Responsabile Area Fiscale Coldiretti Calabria. “Una semplificazione notevole –spiega Francesco Cosentini, direttore di Coldiretti Calabria- che permetterà alle nostre aziende di valorizzare e monetizzare il loro patrimonio, che non è fatto solo di eccellenti vini, ma è anche cultura, paesaggio e buona alimentazione. Tra le iniziative che rientrano nella normativa anche quelle a carattere didattico e ricreativo nell’ambito delle cantine. Si accentua, insomma, la caratteristica delle moderne imprese agricole di essere multifunzionali, con  risvolti ambientali, occupazionali e naturalmente economici molto positivi. Inoltre, con queste novità si valorizza ulteriormente la rete delle aziende di Campagna Amica che si arricchisce con nuove funzioni”.

In questi ultimi anni – conclude Coldiretti – in Calabria oltre ad un notevole salto di qualità delle cantine, testimoniato da una forte partecipazione al Vinitaly, si è assistito al fenomeno dell’enoturismo che ha fatto riscoprire tante realtà a volte nascoste. Agricoltori certo, ma anche co-attori importanti della valorizzazione turistica del territorio

Commenti Facebook