I miliardari statunitensi hanno aumentato la loro fortuna di oltre $ 500 milioni durante la pandemia

Secondo un rapporto pubblicato dall’Institute for Policy Studies, dall’inizio della pandemia di coronavirus, i miliardari statunitensi hanno aumentato la loro ricchezza di oltre $ 500 miliardi.

Lo studio include proprietari e fondatori di società con attività direttamente correlate al trading online e ai servizi su Internet, la cui domanda è cresciuta notevolmente durante la pandemia.

Gli autori del rapporto si concentrano sul fatto che la pandemia ha avuto un impatto estremamente negativo sulla ricchezza dei comuni americani. 

Pertanto, citano i dati pubblicati dal Dipartimento del Lavoro, secondo i quali il numero di domande iniziali di sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti nelle ultime 11 settimane ha superato i 42 milioni.

Allo stesso tempo, il rapporto indicava che la fortuna combinata dei miliardari negli Stati Uniti è cresciuta di $ 565 miliardi. Secondo gli esperti, questo è del 19,15% in più rispetto alle cifre precedenti alla pandemia. 

Ad oggi, il volume totale dei fondi detenuti dai miliardari americani raggiunge i 3.512 trilioni di dollari. Allo stesso tempo, gli esperti hanno messo in evidenza un certo numero di ricchi che sono riusciti ad aumentare la loro fortuna di oltre $ 10 miliardi in quasi tre mesi.

L’elenco include il CEO di Amazon Jeff Bezos e la sua ex moglie Mackenzie Bezos – la loro fortuna è aumentata di $ 36,2 e $ 12,6 miliardi, rispettivamente. 

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha aggiunto $ 30,1 miliardi alla sua ricchezza, il CEO di Tesla e SpaceX Elon Musk – $ 14,1 miliardi, co-fondatori di Google Sergey Brin e Larry Page – rispettivamente $ 13,9 e $ 13,7 miliardi. 

Il fondatore di Microsoft Bill Gates ha aumentato la sua fortuna di $ 11,8 miliardi, mentre l’ex CEO dell’azienda Steve Ballmer – di $ 13,3 miliardi. L’imprenditore ed ex sindaco di New York Michael Bloomberg ha guadagnato $ 12,1 miliardi e uno dei fondatori di Nike Phil Knight – $ 11,6 miliardi.

Commenti Facebook