Maddaloni: non accetta la separazione e perseguita la ex moglie, arrestato per stalking

Un uomo di Marcianise S.R. , di anni 53, è stato tratto in arresto dagli Agenti  della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. di Maddaloni (CE) per il reato di atti persecutori (art. 612 bis c.p.) nei confronti della ex moglie, B.C. di anni 46. La donna, pedinata da molti giorni dall’ex marito, e, impaurita, ha richiesto l’aiuto della Polizia di Stato.

La Volante, immediatamente giunta sul posto, soccorreva la donna in stato di agitazione e in lacrime.  I Poliziotti, sul posto, bloccavano un uomo, poi identificato per l’ex marito, il quale al momento dell’arrivo degli agenti si trovava nella sua auto e nell’intento di pedinare la vittima.

.  La donna, dopo un lieve malore che ha richiesto l’intervento del 118, è stata invitata presso gli Uffici del Commissariato di P.S. di Maddaloni, dove ha esposto tutte le vicissitudini subite nel corso della sua vita. La vittima ha narrato di umiliazioni e di violenze subite durante il matrimonio, di atti e vessazioni poste in essere da un marito geloso e violento, il quale la privava di ogni autonomia e libertà fisica e psichica.

. Pertanto, dopo anni di umiliazioni, ha trovato la forza e il coraggio di chiedere la separazione ma la decisione della donna non è mai stata accettata dal marito, violento e possessivo, tanto che costui ha iniziato a perseguitarla con telefonate e messaggi, a pedinarla e a presentarsi a casa e  sul luogo di lavoro, minacciandola  di morte. La donna, spaventata e in crisi di ansia,   ha raccontato agli agenti che l’uomo non voleva accettare la separazione e per questo motivo, la pedinava.

Pertanto, dopo gli accertamenti di rito, S.R. è stato tratto in arresto per il  reato di atti persecutori e condotto presso la Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione dell’A.G. competente.

Tags Articolo

Commenti Facebook