Meteo: Italia sotto scacco di “Caronte”, qualche consiglio per affrontare meglio il caldo

 

Caronte, l’anticiclone proveniente dall’Africa,  si è impossessato della nostra penisola e la terrà sotto scacco per tutto il week end con temperature roventi che, in alcuni casi, sfioreranno i 38-40 gradi.

Situazione che non dovrebbe variare sostanzialmente anche la prossima settimana, almeno per quanto riguarda le regioni del centro-sud , non sono previste, quindi, variazioni  con l’anticiclone Caronte sempre dominante e con clima infuocato e  valori  che potrebbero raggiungere ,nelle temperature massime, anche i 40 e oltre su Sardegna, Puglia e Sicilia.

Per fronteggiare questa ondata di gran caldo occorre avere un pò di buon senso ,  prudenza per non incorrere in qualche inconveniente, ecco alcuni rimedi e semplici precauzioni  :

Alimentazione

Meglio preferire frutta e verdura fresche a cibi altamente calorici e pesanti che possono far aumentare la temperatura corporea.

Passeggiate

Evitare di uscire, se è possibile,   nelle ore più calde della giornata, in particolare se non si è in buone condizioni fisiche,  vestirsi leggeri, indumenti di cotone e il lino renderanno più facile sopportare il calore estivo, specialmente se indossati di colori molto chiari se non di bianco.

Idratazione

D’estate bisogna bere molto, almeno due litri d’acqua al giorno. Le alte temperature tendono a farci disidratare con facilità, non è una cattiva idea se si porta con se una piccola bottiglia di acqua da sorseggiare di tanto in tanto. Evitare di bere bevande con molto zucchero, non abusare del caffè.

Sport

Mai praticare attività sportive nelle ore più calde con la speranza di consumare più calorie, quindi niente jogging in pausa pranzo o partite di calcetto sotto il sole, meglio una nuotata o un’attività non troppo impegnativa da praticare in un luogo frequentato, dove in caso di emergenza ci può essere qualcuno pronto ad intervenire. In piena estate le ore migliori per praticare sport all’aria aperta sono quelle del mattino presto e del tardo pomeriggio.

Se poi il colpo di calore dovesse coglierci, o ci trovassimo a soccorrere qualcuno che ne è rimasto vittima, è bene non perdere la calma e procedere come segue. Spostare la persona in difficoltà in un luogo all’ombra e ventilato, provvedendo a rinfrescarla con dei panni bagnati o con schizzi d’acqua e ovviamente a farla bere per reidratarsi.

Evitare somministrazioni di farmaci e chiamare i soccorsi il prima possibile.

Commenti Facebook