Napoli: le scuole che rimarranno chiuse per i danni provocati dal maltempo

Dopo le intense giornate di maltempo, caratterizzate dal forte vento che ha provocato danni e criticità in varie zone della città e strutture pubbliche, il comitato operativo, che in questi giorni ha  coordinato il monitoraggio degli interventi a tutela della pubblica incolumità, si è riunito  con gli assessori Clemente, Palmieri e Borriello anche alla presenza dei Presidenti degli ordini professionali degli Agronomi, Agrotecnici e Periti Agrari di Napoli e Provincia.
A seguito delle relazioni tecniche dei responsabili delle Municipalità e delle verifiche dei 360 plessi scolastici sono state riscontrate criticità su alberi e per danni a guaine, finestroni e lucernari.
La situazione più grave è di certo quella della Mameli Zuppetta ai Colli Aminei che ha subito ingenti danni  per cui  è stato stabilito che resterà chiusa almeno per questa settimana. Inoltre è prevista la chiusura per alcuni giorni della Baracca Vittorio Emanuele, del Plesso Pontecorvo, della succursale dell’ ex Nautico, dell’Asilo nido Bice Zona, della Decroly, della Verga e della Lodoletta. Chiusura anche per la Alpi Levi, per i due plessi della Montale, per la Nevio e la Cinquegrana.
In serata, infine, è stato chiuso viale Gramsci per cinque Pini a rischio caduta.
Sul fronte dei parchi pubblici, saranno tutti riaperti con esclusione della Villa comunale dove vanno verificate le condizioni di due alberi grandi e di 12 piccoli.
In merito alla chiusura di alcune scuole a seguito della verifica dei danni per il maltempo, il comune precisa inoltre che: per quanto riguarda la scuola Baracca Vittorio Emanuele la chiusura riguarda solo il plesso D’Annunzio di Via Santa Maria degli Angeli. 
Per quanto concerne l’Istituto Comprensivo Foscolo-Oberdan saranno chiusi: Il plesso Pontecorvo a Salita Pontecorvo ed il Plesso ex Nautico di Via Tarsia.

Commenti Facebook