Nuovo pericolo per l’uomo, i vaccini potrebbero non essere efficaci contro le forme di COVID-19 diffuse dai visoni


Una mutazione del coronavirus, presumibilmente trasmessa dai visoni all’uomo, potrebbe risultare pericolosa in quanto renderebbe vana l’efficacia di un vaccino per l’uomo.

Le principali preoccupazioni e le motivazioni scientifiche nascono dalla
scoperta di un’infezione mutata nel visone, che indebolisce la capacità di formare anticorpi.

Il principio di azione dei vaccini esistenti contro il coronavirus si basa sull’identificazione delle proteine. La nuova mutazione SARS-CoV-2 cambia i picchi delle proteine, quindi i vaccini già sviluppati potrebbero non essere efficaci in questo caso.

L’infezione si è spostata dai visoni all’uomo, proprio questa mutazione è molto pericolosa. Se la mutazione inizia a diffondersi, forse, tutti i nostri sforzi impiegati nello sviluppo di un vaccino potrebbero risultare vani in quanto il coronavirus potrebbe comportarsi in modo diverso..

L”introduzione di misure restrittive nello Jutland settentrionale della Danimarca è stata necessaria per arginare la diffusione ma finora è molto difficile stabilire se esiste questa mutazione del virus e quanto è alto il rischio di diffusione della nuova forma del coronavirus tra gli esseri umani.

Secondo l”OMSe oltre alla Danimarca, Paesi Bassi, Spagna, Svezia, Italia e Stati Uniti hanno anche segnalato la presenza del coronavirus negli allevamenti di visoni da pelliccia.

Commenti Facebook