SpaceX di Elon Musk riporta gli USA nello spazio


La NASA e la compagnia spaziale privata SpaceX, dell’imprenditore miliardario Elon Musk, hanno lanciato nella tarda serata americana di domenica quattro astronauti che dovranno raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il lancio, originariamente previsto per sabato, è avvenuto alle 1:27 (ora italiana) presso il Kennedy Space Center della NASA, nello stato americano della Florida.

Crew Dragon, primo razzo realizzato da privati per la Nasa, con ogni probabilità, è destinato ad alternarsi con la Sojuz russa per le missioni degli equipaggi internazionali a bordo della Iss.

L’equipaggio comprende gli astronauti della NASA Mike Hopkins, Victor Glover, Shannon Walker e l’astronauta dell’Agenzia di esplorazione aerospaziale giapponese Soichi Noguchi.

Dovrebbero attraccare con la ISS lunedì sera dopo un viaggio di 27 ore.

Il primo Crew Dragon di SpaceX ha trasportato due astronauti della NASA, Robert Behnken e Douglas Hurley, sulla ISS a maggio. Il lancio è stata la prima missione con equipaggio dagli Stati Uniti dall’ultimo volo dello space shuttle nel 2011.

Il presidente Donald Trump ha salutato il decollo affermando che la NASA è migliorata sotto la sua amministrazione.

Il presidente eletto Joe Biden si è congratulato sia con la NASA che con SpaceX per il lancio e ha augurato ogni bene all’equipaggio.

Commenti Facebook