Tragedia in Brasile: incendio nel centro sportivo del Flamengo, muoiono 6 baby calciatori

Il calcio brasiliano in lutto per la grande tragedia che ha colpito il club  più famoso del paese, Il Flamengo: un vasto incendio si è sviluppato, all’alba di oggi, nel centro sportivo  Urubu’s Nest , nella zona ovest di Rio de Janeiro, distruggendo gli alloggi dei giovani calciatori del club carioca e, secondo le prime informazioni fornite dai vigili del fuoco, sarebbero morti sei giovanissimi giocatori e quattro impiegati del club.

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro, si è detto “inorridito”per “questa tragedia che ha preso la vita di giovani che avevano iniziato un percorso per coronare i propri sogni professionali” e si è unito “al dolore delle famiglie in questo momento di lutto “.Il calciatore brasiliano Neymar,  attaccante del Paris SG, ha pubblicato sul suo account Instagram una semplice immagine del logo del Flamengo su uno sfondo nero con il messaggio: “Le mie condoglianze”.

Il Flamengo è il club con il maggior numero di sostenitori in Brasile, e centinaia sono i talenti che sono usciti dalla sua scuola di calcio, ultimo fra questi  Vinicius Junior, nuova stella del  Real Madrid, a soli 18 anni.

“Il ricordo delle notti trascorse al centro di allenamento mi fa venire la pelle d’oca, non posso crederci”, ha scritto il giovane giocatore in un messaggio, con il logo di Flamengo in grigio su sfondo nero, invece del solito rosso e nero.

La federazione calcistica di Rio de Janeiro, ha dichiarato su Twitter, di aver convocato un incontro tra i leader del Flamengo e della Fluminense, che avrebbero dovuto giocare sabato, per prendere in considerazione un rinvio di questo incontro, la semifinale del campionato regionale.

Fluminense e molti altri club brasiliani e stranieri hanno inviato messaggi di cordoglio sui social network.

Commenti Facebook